Consulta Giovanile Sardarese

La Consulta rappresenta i giovani che vogliono partecipare all’ideazione, alla realizzazione, alla promozione di iniziative volte al progresso sociale dei giovani e quindi di tutta la comunità.

La Consulta ha il compito primario di porsi come punto di riferimento per favorire la partecipazione dei giovani alla vita sociale e politica sollecitando il rapporto tra i gruppi giovanili e le istituzioni e in particolare:

  •   Promuovere attività ricreative di carattere culturale, sportivo finalizzate ad un miglior utilizzo del tempo libero;
  •   Analizzare e approfondire le tematiche attinenti alla condizione giovanile, incentivare lo sviluppo dell’associazionismo giovanile, favorire il rapporto tra i gruppi giovanili e le istituzioni;
  •   favorire scambi culturali giovanili a carattere intercomunale, interregionale ed internazionale;
  •   Collaborare con altre Consulte presenti in altre realtà regionali e non, allo scopo di confrontarsi su idee comuni e di attivarsi in iniziative atte ad ampliare le singole esperienze e conoscenze di ognuno;
  •   Attivarsi a favore di situazioni di disagio al fine di alleviare o reprimerle a favore della collettività intera. Favorire l’inserimento dei giovani nella società e nel mercato del lavoro; prevenire i percorsi delle devianze e contrastare l’emarginazione giovanile;
  •   Appoggiare e promuovere progetti di pace, non violenza, nel senso più ampio del termine o valorizzando le multiculturalità, attraverso la collaborazione con enti no-profit, associazioni di volontariato e organizzazioni non governative.
  •   La Consulta esercita le proprie funzioni in piena autonomia e si avvale dell’Assessorato alle Politiche Giovanili affinché le proposte elaborate trovino effettivo coinvolgimento degli enti e degli organi interessati.