Il toponimo

Il toponimo "Sardara" è antichissimo  e intorno ad esso si sono formulate diverse ipotesi. 
Secondo la leggenda, le sue origini deriverebbero dalla regina omonima e dallo sposo Lesite che insegnarono agli abitanti l’arte della coltivazione della terra e la fecero diventare uno dei granai dei punici prima, dei romani poi. 
Il Vidal, leggendo Sardara Sardi-ara, traeva la conclusione che nel territorio ci fosse l'antico tempio (ara) di Sardus Pater, a lungo ricercato dagli archeologi. 
Altri ne fanno derivare il nome dal fenicio sarad (rosso), in riferimento alla terra rossa, ferrosa, delle sue campagne.